Il quarzo citrino, varietà di quarzo relativamente raro e dalle molte sfumature, ha origini antichissime.

Infatti, le prime testimonianze circa questa gemma datano i suoi primi utilizzi già dal 150 a.c..

Già gli Antichi Greci, infatti, consideravano questa gemma fra le più amate in assoluto nell’Età Ellenistica.

Il quarzo citrino, visto il colore simile, è stato sempre confuso con il topazio!

Si perché quest’ultimo, in antichità, era più conosciuto, ed infatti sono entrambe gemme del mese di novembre.

Quarzi citrini e topazi hanno trovato spazio anche tra le collezioni Maseco Jewels, con svariati pezzi.

Nel corso dell’articolo vedrete orecchini, pendenti ed anelli con quarzi citrini e topazi Maseco Jewels.

QUARZI CITRINI: MITI, LEGGENDE E CURIOSITA’

Anello quarzo citrino Maseco Jewels pezzo unico

Secoli fa, secondo la filosofia orientale, si riteneva che questa pietra preziosa portasse fortuna ai suoi possessori e contribuisse ad accumulare e preservare il denaro.

Per questo, era considerata la pietra dei mercanti: essi, infatti, conservavano i citrini in cassetti o borse, sempre vicino ai soldi.

TOPAZI: LEGGENDE, CURIOSITA’ E MITI

Topazio pendente Maseco jewels

Grazie al suo color giallo così luminioso ed intenso, il topazio fu denominato dagli Antichi “pietra del sole” e la sua varietà più pregiata è il topazio imperiale.

Parlando proprio di quest’ultimo, l’aggettivo imperale gli fu dato nel corso degli anni perché, oltre ad essere pietra del sole, veniva considerato anche “pietra dei sovrani”.

QUARZI CITRINI: CRISTALLOTERAPIA

Girocollo in oro giallo 18k con pendente traforato e inciso con quarzo citrino cabouchon e perla bianca freshwater

I quarzi citrini rappresentano l’energia del sole più di ogni altra gemma, ed è per questo che si pensa donino tutta l’energia che serve per aprire la mente e sciogliere le tensioni.

Su un piano prettamente più fisico, invece, la gemma si crede doni resistenza e forza.

Pare risultare molto utile per dare un boost alle prestazioni sportive.

TOPAZI: CRISTALLOTERAPIA

Orecchini topazio imperiale Maseco Jewels

Stando alla mineralogia, l’energia dei topazi imperiali apporta effetti benefici sia sul fisico che sulla mente.

A livello fisico aiutano a rimettersi a seguito di periodi di grande stress ed esaurimenti.

A livello mentale, invece, si dice che stimolino creativi per un progetto particolare.

QUARZI CITRINI E TOPAZI: GIOIELLI DEL MESE DI MASECO JEWELS

Orecchini pendete topazio Maseco Jewels

Maria Serena Colombo, una delle eredi dell’antica arte dell’incisione orafa italiana, ha fondato Maseco, un nuovo brand di gioielli artigianali, nel 2020.

Maseco Jewels ha la peculiarità dellincisione a bulino, che consiste nell’asportare metallo ottenendo un disegno vivo, dove i dettagli non sono mai uguali a se stessi.

Una tecnica molto interessante che si distanzia da quelle moderne, quali laser e pantografo, così perfette quanto fredde e poco personali.

Per il brand milanese, è proprio l’imperfezione che si cela dietro un lavoro artigianale a rendere quel gioiello perfetto, in quanto unico ed irripetibile nella sua manifattura.

I gioielli Maseco sono incisi a mano su oro a 18k e argento.

Essi sono realizzati con pietre e perle, tutte rigorosamente ricercate e selezionate da produttori certificati, secondo un approccio equo e solidale dell’intera filiera.

Come anticipato prima, i gioielli realizzati con quarzi citrini e topazi che vedete in questo post fanno tutti parte delle collezioni Maseco Jewels.

DELICATI E LUMINOSI COME TOPAZI E QUARZI CITRINI

Anello quarzo citrino piccolo Maseco Jewels

La delicatezza e luminosità di queste due gemme è adatta ad outfit altrettanto delicati, dal taglio morbido e dolcemente elegante, sia da giorno che da sera.

Come ogni mese, abbiamo selezionato per voi sei proposte outfit tratte da due “brand del mese”.

Scegliamo sempre, rigorosamente, tra marchi made in italy che lavorano in modo etico e sostenibile.

– I BRAND DEL MESE –

FRANCESCA GERACI COUTURE

Francesca Geraci

Francesca Geraci è un’imprenditrice che ha iniziato con la maglieria pregiata per poi essersi reinveintata molte volte.

Dopo aver avviato una galleria d’arte, anni dopo si ritira per dedicarsi all’attività di mamma.

In seguito, Francesca torna nuovamente in pista con un atelier di abiti su misura.

Ma “il grande passo” arriva nel 2020, anno di enormi cambiamenti ma anche di grandi idee e maturazione: ed è così che nasce il progetto che porta il suo nome.

Nel suo showroom di Napoli, Francesca Geraci ha sviluppato una maestria unica su un capo in particolare: lo chemisier.

Pantaloni e camicia palettes Francesca geraci

Capodanno 2023 è solo tra un mese, e non è troppo presto per iniziare a farsi un’idea sul proprio outfit!

E perché non questa combo camicia Festa in paillettes e pantalone Warhol gold in ecopelle?

Sarebbe un’ottima idea per un look scintillante, colorato ma comfy!

Chemisier vinaccia francesca geraci

Fiori all’occhiello della produzione Francesca Geraci, lo chemisier Guttuso, in questo bellissimo color vinaccia.

Questo capo è una soluzione perfetta per qualsiasi tipologia di giornata o serata.

Morbido, elegante, giocoso e assolutamente irresistibile… come un po’ tutti i capi chemisier proposti dal brand!

Abito manet green Francesca geraci

Ultra delicato, questo chemisier in seta Manet green (prende il nome dai prati dipinti dal grande pittore) è anch’esso molto versatile e renderebbe i gioielli Maseco in modo impeccabile.

RODERI’ 

Roberta de Riso moda inclusiva made in italy

Roberta De Riso inizia nel settore abbigliamento bambino, per poi passare all’abbigliamento donna.

Quello che l’ha spinta a cambiare è stata senz’altro la passione per tessuti, abbinamenti e finiture.

Il suo approccio è del tutto personale e molto inclusivo, ed è ciò che amo di più di Roderì.

Un brand vitale e sorridente, come il suo logo, che riprende proprio la curva di un sorriso.

Roderì crea abiti comodi, versatili, contemporanei ma, soprattutto, capaci di valorizzare tutte le silhouette, caratteristica non scontata.

Lei stessa racconta di aver “lottato per anni con il punto vita di gonne e pantaloni!” e la sua mission è stata da subito quella di far stare meglio le donne “non canonicamente perfette”.

silvia berri indossa roderì

Questo top lungo versatile, indossato dalla brand advisor Silvia Berri, è il match ideale con quarzi citrini e topazi, dato che è pienamente in palette.

Adoro la versatilità nei capi, e questo top è sia elegante ma volendo anche più casual e sportivo.

gonna con baschina a righe colorata roderì

Se cerchi un tocco di vitalità e sapore vintage, la gonna lunga multicolor in maglina (e tulle) Roderì è perfetta.

Meglio indossarla, come mostra il brand stesso, con un sopra più neutro vista l’importanza del multicolor.

Il bello di questa gonna è che non segna vita e fianchi, grazie a com’è strutturata e alla baschina (con ricami oro).

Silvia berri abito magnolia roderì

E concludiamo con l’abito Milano in color magnolia, sempre indossato dalla manager Silvia Berri.

Questo è il city dress perfetto per donne che amano la praticità senza rinunciare all’eleganza.

E, da non sottovalutare, è rigorosamente anti-stropiccio! Abito comodo ma chic, che valorizzerebbe al meglio quarzi citrini e topazi come quelli della collezione Maseco.